B&B e case vacanza si rifanno il look per rilanciare il turismo

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Il segreto? Si chiama home staging e si impara con l’Accademia Italiana di Staging & Redesign

Con l’home staging turistico si interviene sulla valorizzazione estetica e sulla comunicazione visiva per rendere gli immobili più attrattivi agli occhi del giusto target, facendoli spiccare tra una concorrenza sempre più agguerrita nello scenario post-pandemia. Da AIS&R un percorso per diventare home stager, con un corso online di specializzazione sulla ricettività extra-alberghiera in partenza il 21 febbraio

 

Fotogallery in alta risoluzione al link:

https://drive.google.com/drive/folders/1vqDIjcp3GtKq0AaL6XDQBN_Qpcuf_E34?usp=sharing

 

 

È un settore in grande fermento quello dei bed & breakfast e delle case vacanza in affitto. Da un lato l’idea di mettere a reddito il proprio immobile alletta sempre più proprietari, dall’altro si riscontra fra i turisti un crescente interesse per le strutture extra-alberghiere, percepite come ideali per trascorrere una vacanza in sicurezza e lontano dalla folla dopo la pandemia. La buona riuscita commerciale di questi progetti chiama in causa diversi professionisti: agenti immobiliari, real estate manager, architetti, arredatori e non ultimi gli home stager. Si tratta degli esperti della valorizzazione immobiliare, solitamente chiamati ad allestire le case per venderle velocemente e bene, ma il cui intervento è sempre più richiesto per fare aumentare le prenotazioni e mantenere prezzi in grado di garantire la giusta redditività ai proprietari.

«Dopo che si è investito per preparare la struttura, gestirla e corredarla di tutti i servizi per il turismo, l’home stager è la figura che chiude il cerchio, definendo lo stile e l’identità visiva della casa in modo da comunicare in maniera efficace con il target di riferimento. Tutto questo amplifica il valore percepito della struttura e la fa spiccare in primo luogo sul web, dove si giocano le scelte dei potenziali clienti e dove l’immagine è tutto»: parola di Fosca de Luca, esperta del settore immobiliare da oltre vent’anni, home stager e redesigner autrice di un libro sull’argomento (Home staging strategico nel mercato extra-alberghiero, 2022, per la collana B&Business di Dario Flaccovio Editore), nonché fondatrice dell’Accademia Italiana di Staging & Redesign.

La sua scuola, in oltre sette anni di attività, ha formato più di 600 esperti home stager in tutta Italia con un’offerta formativa che comprende anche il corso Ricettività Turistica Specialist, la cui prossima edizione è in partenza il 21 febbraio.

 

«In un mercato che ha sofferto l’impatto della pandemia ma si accinge a ripartire di slancio, la chiave per portare avanti un business di successo è puntare sulle competenze giuste. Anche nell’home staging non c’è spazio per l’improvvisazione» sottolinea Fosca de Luca. Tantissimi sono gli elementi da considerare per delineare la strategia giusta: analisi del mercato, del target, valutazione del contesto, aspetti normativi, psicologia ambientale. «Da qui – prosegue de Luca – discendono le scelte di stile e design che poi saranno messe in opera con l’intervento di home staging vero e proprio, volto a valorizzare gli spazi e a definire l’estetica dell’immobile, e che si concluderà con lo shooting foto e video che creerà la visual experience da veicolare in comunicazione. Lo specialista nell’home staging turistico deve dunque acquisire una metodologia che consente di gestire e coordinare tutti questi processi». Proprio su questo verte il corso Ricettività Turistica Specialist di AIS&R, che prevede 8 lezioni in diretta streaming per un totale di 16 ore, tutti i lunedì e mercoledì dalle 18.00 alle 20.00, dal 21 febbraio al 16 marzo. Oltre alla stessa Fosca de Luca, i docenti sono Roberta Anfora (home stager e fotografa d’interni), Monica Fraschetti (architetto e home stager), Federico Mantuano (brand designer) ed Elisabeth Gesualdi (consulente in psicologia ambientale e architettonica). Le lezioni sono strutturate in modo da seguire la progettazione di una reale struttura turistica, dall’inizio alla fine, e prevede la possibilità di prenotare una consulenza extra personalizzata con uno dei Master Trainer.  Info e programma sono online: https://stagingeredesign.school/corsi/corso-ricettivita-turistica-specialist/

Il corso Ricettività Turistica Specialist di AIS&R è un corso avanzato, ideale per chi ha già frequentato i corsi base dell’Accademia o ha esperienza nel settore e vuole specializzarsi nelle locazioni a breve termine. A coloro che vogliono crearsi una professionalità completa nel mondo dell’home staging, l’Accademia Italiana di Staging & Redesign propone un percorso di 130 ore che tocca tutti gli aspetti della professione, strutturato in corsi cardine, avanzati fondamentali, avanzati di specializzazione e video corsi tecnici, che abbinano lezioni online, in presenza ed esperienze sul campo. Tutte le info su www.stagingredesign.school.

 

Fotogallery in alta risoluzione al link:

https://drive.google.com/drive/folders/1vqDIjcp3GtKq0AaL6XDQBN_Qpcuf_E34?usp=sharing

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo