Basta! Basta! Basta! Basta! Basta! ……. E ancora…… Basta!

Condividi su i tuoi canali:

Un appello di Bice agli “Uomini liberi e forti” presenti e attenti , per nulla indifferenti al dramma del popolo della Birmania.Per quanto ancora deve essere il sangue del popolo il prezzo delle libertà?

Solidarietà al popolo della Birmania.

E’ la parola d’ordine che corre sui blog e sui cellulari.

Una catena di sms di solidarietà a favore dei monaci buddisti e del popolo birmano si sta diffondendo in diversi paesi. 

Un analogo gesto di solidarietà circola anche nei blog italiani::

“”Venerdì 28 settembre indossiamo una maglia rossa. Chiunque legga questo messaggio lo trasmetta a quante più persone sensibili a questo gravissimo problema gli sarà possibile. Grazie di cuore””.

 

Anche Bice vi chiede un gesto solidale.

Vi invito a farlo.

Passate la notizia ai vostri amici e coinvolgete più persone possibili:

Inviateci un vostro pensiero o solamente la vostra firma o una vostra sigla a testimonianza che il valore delle libertà è ancora vivo dentro di noi e che su questo non siamo disposti a transigere.

Non siamo più disposti a tollerare nemmeno i diversi colpevoli silenzi o ammiccamenti verso i  Killer “ dell “uomo” giustificati da superiori “ragioni di Stato”!

Basta : le “ragioni dell’uomo” vengono prima delle “ragioni di stato”!

Tutto questo vi sembra inutile? Tempo perso?

No, tutto ciò vuole  s c a n d i r e  al farabutto di turno che a questo appello i “liberi e forti” sono presenti e non disponibili a tacere o a transigere : questo nostro Basta vuole essere un inno alle libertà nostre e altrui. Facciamolo sentire per tutto l’etere. Siamo stanchi: ma non lo siamo dei nostri diritti, siamo stanchi dei troppi delinquenti che oggi nel mondo sono ancora al potere.

Basta ! Siamo stanchi di doverci incavolare perché ci sono ancora in giro governanti o aspiranti tali intenti a saccheggiare le inviolabili libertà della persona.

Grazie per questi vostri Basta! Facciamoli rimbombare anche nelle menti di chi fa finta di essere sordo!

 

La redazione

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

 

COMUNE DI FORMIGINE

comunicato stampa del 30 settembre 2007

 

DARIO FO ACCUSA IL REGIME BIRMANO

Dario Fo, a Formigine (Modena) in occasione dell’inaugurazione del castello, dedica il suo spettacolo all’eroica lotta dei monaci, dei giovani e della popolazione birmana contro il regime del terrore. L’intero paese si unisce all’atto di solidarietà

Dario Fo sale sul palco vestito da monaco buddista. Lo seguono, in processione, più di trenta giovani, vestiti di bianco e arancione, portando un’asta di bambù con una bandiera rossa. “E’ una serata dedicata alla solidarietà con il popolo birmano e al diritto alla libertà” sono le prime parole pronunciate dal Premio Nobel.

E’ accaduto ieri sera (29 settembre) a Formigine (Modena). Dario Fo era stato invitato per portare in scena “Mistero Buffo”, in occasione dell’inaugurazione del castello completamente restaurato. In mattinata, l’artista ha proposto di coinvolgere il pubblico in un’azione di protesta contro la tragedia birmana e, più in generale, contro tutte le altre forme di violenza che, nel mondo, numerosi popoli stanno subendo. L’Amministrazione comunale di Formigine ha prontamente accettato questa sfida, mobilitando un intero paese e, soprattutto, i giovani, per questo nobile obiettivo.

E’ stato un “fuori p
rogramma” sentito e apprezzato dalle oltre mille persone che hanno partecipato all’inaugurazione dei castello di Formigine.  A loro, Dario Fo ha voluto ricordare anche l’impegno e il sacrificio di numerosi giornalisti che, come Anna Pavloskaya e come sta succedendo in Birmania, rischiano la vita per informare, attraverso notizie e testimonianze veritiere, il pubblico di ogni paese, perché “l’informazione e la conoscenza sono gli elementi fondamentali per la democrazia”.

Era presente anche una delegazione di Emergency.

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fiera di San Rocco 2022

Dal 12 al 16 agosto: cinque giorni di festa, spettacoli e tanto cibo, ad ingresso gratuito! Ecco in arrivo la ultracentenaria Fiera di san Rocco,

Corso per Clown Dottori

Si parte a ottobre, ma gli incontri di presentazione del corso sono previsti il 6 e il 10 settembre L’associazione Dìmondi Clown organizza, a partire