Banca Popolare Emilia Romagna

Condividi su i tuoi canali:

None

L’associazione Pensiero Libero sostiene la lista Chiossi  

Interveniamo nel dibattito sulla nomina dei 6 nuovi componenti del consiglio di amministrazione della Banca Popolare dell’Emilia Romagna per invitare i soci della  banca a sostenere la lista dei piccoli azionisti capitanata dall’avvocato Giovanni Battista Chiossi.

Crediamo che chi governa questo Istituto di Credito debba dar prova di azioni innovative rispetto al passato, ma  anche che non si possa dare spazio ad avventure di dubbio valore e attività di mera speculazione, né che si debbano disconoscere alcuni risultati positivi dell’azione di chi ha gestito la banca in questi anni.

Siamo tuttavia convinti che una banca oggi debba anche farsi carico della sua rilevanza sociale: non si può continuare a guardare solo il profitto contingente e la garanzia assoluta di rimborso, occorre accompagnare le nuove idee verso il mercato e supportare le imprese e le famiglie in difficoltà nel far fronte a impegni troppo gravosi. Una politica più attenta alla responsabilità sociale rende l’obiettivo del profitto più lungimirante e quindi più duraturo e strutturale, e alla fine più interessante per l’istituto bancario e i suoi soci.

Ci ritroviamo a sufficienza negli obiettivi della lista proposta dall’associazione dei piccoli azionisti perché vediamo rispecchiati in essi sia l’esigenza di rinnovamento che l’obiettivo di chi auspica un incremento del valore patrimoniale della società ed un equilibrio fra una gestione ispirata alla prudenza ma anche al dinamismo, favorevole ad una espansione, che però mantenga anche quel radicamento al territorio che costituisce il tradizionale punto di forza dell’istituto.

In particolare l’associazione Pensiero Libero sollecita i futuri amministratori a dar prova di coraggio nel sostenere  progetti imprenditoriali innovativi,valutandoli non solo per le garanzie offerte dagli imprenditori  proponenti,ma anche per il valore intrinseco delle idee proposte: è questo il contributo più concreto al rinnovamento che ci si può oggi attendere da parte di una banca.

 

( Pensiero Libero )

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.