Banca Etruria

Condividi su i tuoi canali:

...mentre la banca collassava i dirigenti si sarebbero regalati una buona uscita milionaria. Non sapremo certo entro breve se verranno processati, tanto meno condannati. Deprecabile la condotta etica di chi lucra su  un istituto moribondo.

Non se ne parla, forse perché effettivamente non si tratta di una notizia scoop, ma ritengo sia importante lo stesso.

Ricordate Banca Etruria?

Dichiarata insolvente assieme ad altre tre banche, era il lontanissimo novembre 2015. Si procedette all’eliminazione delle sofferenze bancarie che affossarono l’istituto di credito e alla creazione di un nuovo ente, “nuova Banca Etruria”, ricapitalizzato per darle maggiore ossigeno.

Bene, oggi si scopre che i vertici di quella banca sono ora oggetti di indagine per bancarotta fraudolenta. Tra loro anche il padre del ministro delle riforme, Pierluigi Boschi. Quindi il governo si è trovato a dover salvare una banca in cui il dirigente era il padre di un proprio ministro, il quale risulta indagato dalla Procura di Arezzo.

Questa la sintesi, un po’ cruda ma i fatti sono incontestabili. Oggetto dell’indagine la delibera che riconobbe 1 milione e duecentomila euro di indennizzo all’ex direttore generale Luca Bronchi per chiudere il rapporto con l’istituto nonostante il grave deterioramento dei conti interni.

Cioè, per farla ancora più breve, mentre la banca collassava i dirigenti si sarebbero regalati una buona uscita milionaria. Non sapremo certo entro breve se verranno processati, tanto meno condannati, ma lasciatemi dire che la condotta etica di chi si regala somme di denaro a fronte di un istituto moribondo può essere definita solo deprecabile

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista