Baci e abbracci del 31 dicembre 2010

Condividi su i tuoi canali:

None

A mezzanotte del 31 dicembre 2010 ero in Largo San Giorgio. Non voglio fare il “”Bastian Contrario”” ma la bella festa che viene descritta dai giornali io non l’ho vista. Sono arrivato alle 11 e un quarto, sono andato via alla mezza. Forse sono arrivato tardi e sono andato via presto. Mi dispiace assessore Alperoli ma trovo il suo entusiasmo molto fuori luogo per non dire stucchevole. Negli ultimo due anni si è andato sempre in calare. Sono convinto che anche con pochi soldi, gli stessi che avete speso quest’anno si può fare di meglio. Il prossimo anno sono disponibile a dare una mano.

Quello che non vorrei leggere sui giornali sono le sue

Il richiamo un po’ patetico alla comunità ed alle famiglie non lo avrei fatto. Non siamo più all’epoca in cui si diceva che se un giornale di partito affermava che gli asini volavano c’era qualcuno che guardava verso il cielo

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo