Avviso ai naviganti

Condividi su i tuoi canali:

Simpatiche e istruttivi consigli che Maria rivolge non ai possessori di barche, ma più semplicemente ai navigatori su internet

Questo, a differenza di altri miei articoli non si limita ad essere un modo come un altro per sprecare inchiostro virtuale ma è, per così dire, una comunicazione di servizio.

E’ pertanto, sempre rispetto ai precedenti articoli, di una qualche utilità.

Vuole essere un consiglio, ma anche un avviso, per salvare da situazioni pericolose o anche solo imbarazzanti.

Quando spedite un mail, in particolare con programmi di posta come Outlook e Outlook Express, disattivate il completamento automatico dell’indirizzo del destinatario.

Anche se è comodo, anche se fa risparmiare tempo nella digitazione, anche se semplifica la vita.

Perché potrebbe, invece, renderla più complicata.

Questo perché un mail indirizzato ad Asdrubale, dopo la prima “A” digitata,   può assai poco opportunamente  finire ad Alessia, Alice, Anacleto, Andrea…se nomi come questi sono presenti nei vostri contatti, e così quella per Maurizio può allegramente finire a Mara, Marina, Mascia…quella destinata a Pina può essere inopinatamente dirottata dal programma a Paola, Peppone, Piero etc.

Le combinazioni sono assai numerose.

Ho ricevuto per questo motivo, qualche tempo fa, un mail evidentemente non destinato a me, in cui, tuttavia, “simpaticamente” di me si parlava. I due interlocutori, infatti, sono due miei conoscenti. Ho resistito, stoicamente, lo ammetto, dal fare un colpo di teatro, facendo il classico “inoltra” del mail stesso ai due soggetti. Fino a quando, qualche ora fa, coraggiosamente l’ho cestinata, eliminandola, se non dalla mia memoria, almeno dal mio PC.

Tornando all’avviso ai naviganti,è meglio perdere qualche secondo digitando per esteso il nome del destinatario, che inviare un mail alla persona sbagliata.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.