Autodromo di Modena

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Premesso che

a seguito di accesso atti, presentato nelle scorse settimane, a fronte del quale è stato possibile prendere visione presso il settore di competenza della documentazione di merito.

 

Copia della documentazione richiesta è stata tempestivamente fornita dallo stesso settore.

 

Tenuto conto 

– dell’interrogazione n. 84414/12, presentata il 17/7/2012, trasformata in interpellanza il 21/1/2013 (http://www.comune.modena.it/il-governo-della-citta/istanze/istanze-2012/84414-12), insieme alla n. 114068/2012 e della relativa risposta dell’Assessore Giacobazzi, successiva alle prescrizioni della Provincia del dicembre 2012 e disponibile in audio sulle pagine web del Consiglio;

 

– dell’interrogazione n. 199/2012 presentata precedentemente e trattata il 05/03/2012 sul “Contenzioso legale tra Comune di Modena e Vintage s.r.l. e vincoli ambientali impeditivi alla realizzazione della pista prove di Marzaglia (Autodromo di Modena)” – Trasformata in interpellanza e disponibile alla stessa pagina web. Oltre alla interrogazione n. 38277/2012 con oggetto: “E’ vero che la pista di Marzaglia è più lunga di quanto la Conferenza dei Servizi aveva autorizzato?”. E le relative risposte dell’Assessore.

 

Considerato che

le autorizzazioni che la normativa prevede per un “Centro Guida Sicura” potrebbero differire da quelle richieste per un Autodromo aperto al pubblico.

si interroga il Sindaco per sapere:

 

  1. se la normativa vigente in materia di certificazione antincendio D.P.R 151/2011 è stata rispettata dalla Società Vintage;
  2. se l’impianto sportivo Autodromo di Marzaglia è in regola con il TULPS e se ha le autorizzazioni per le manifestazioni pubbliche;
  3. in che data è stata fatta la variante da “”Pista Guida Sicura”” ad Autodromo, in quanto le primitive delibere della Provincia di Modena e del Comune di Modena autorizzavano la costruzione di un impianto per la guida sicura e non di un autodromo;
  4. se sono state effettuati tutti i controlli per il rispetto delle prescrizioni, in ottemperanza alla Valutazione di Impatto Ambientale (VIA);
  5. quali rischi idrogeologi ci sono, ricordando la relazione del Dott. Annovi del 2000, nella quale si chiariva che in quell’area dovevano essere piantati solo alberi.

 

Federico Ricci            (Sinistra Ecologia Libertà – capogruppo)

 

Sandra Poppi             (modenasaluteambiente.it – capogruppo)

 

Ingrid Caporioni          (Sinistra Ecologia Libertà – vicecapogruppo)

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo