Attentati a Equitalia? Non si sottovaluti il problema!

Condividi su i tuoi canali:

None

 

  VALORI ANTICHI SOLUZIONI ATTUALI                     PRIMA L’UOMO POI IL POLITICO

 

 

 

 

 

Gli attentati alle sedi e le minacce ai dipendenti (purtroppo non solo minacce), devono fare riflettere sulle motivazioni che hanno determinato una situazione di forte pericolo e fortissima tensione.

Certamente sono indispensabili tutti gli accorgimenti per garantire sicurezza al personale; ma purtroppo questi accorgimenti, peraltro mi risulta già in atto, non sono sufficienti.

E’ necessario un intervento per rivedere quelle forme che opprimono qualunque cittadino riceva una cartella timbrata Equitalia prima ancora di conoscerne le ragioni.

Il terrore di avere a che fare con una struttura inesorabile, fredda e cinica, considerata priva di quella comunicazione necessaria a dirimere questioni la cui rilevanza è spesso inferiore alla reazione, testimonia che qualcosa, anzi tanto nel meccanismo sia da rivedere e anche urgentemente.

Equitalia è a totale partecipazione pubblica (Agenzia Entrate e Inps) e agisce per conto di uno Stato che è fortissimo con i deboli e mollissimo con i forti.

E’ normale che per un bollo non pagato, magari erroneamente, si possa andare incontro ad un pignoramento con tutte le conseguenze negative del caso anche a livello di sistema creditizio?

Il personale che lavora in Equitalia non ha colpe e va tutelato.

L’impressione è che ormai si sia creato uno stato d’animo nella collettività che genera un senso di pericoloso disprezzo ogni volta che si entra in contatto con la struttura.

LEGA MODErNA si augura che il Presidente Monti intervenga urgentemente per fare quei correttivi necessari a che Equitalia divenga un ente di riscossione al servizio del cittadino e non un “mostro” che semina terrore.

Le tasse vanno pagate e i furbi colpiti, ma non vorremmo che con questo metodo fossero sempre i soliti a pagare, senza alcun aiuto alla vera evasione fiscale.

 

                              

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa