appennino, l’incontro con l’assessora lori in arrivo due milioni per gli investimenti dei comuni

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

 

Ammontano a quasi due milioni di euro i contributi che la Regione Emilia-Romagna ha deciso di destinare agli investimenti dei Comuni dell’Appennino modenese. Le risorse fanno parte di uno stanziamento complessivo di 14 milioni di euro a favore dei Comuni montani del territorio regionale.

Le modalità di assegnazione delle risorse, i tempi e le caratteristiche degli interventi finanziabili sono stati illustrati, martedì 29 settembre, dall’assessora regionale con delega alla Montagna, Barbara Lori, e da Davide Baruffi, sottosegretario alla  presidenza della giunta regionale, nel corso di un incontro che si è svolto nella sede della Provincia; hanno partecipato Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia, sindaci e rappresentanti dei Comuni interessati.

Come ha sottolineato Lori, «il bando per l’assegnazione dei fondi uscirà alla fine di ottobre con l’obiettivo di sostenere una vasta tipologia di interventi che vanno dai progetti innovativi alle manutenzioni stradali, dagli investimenti per il turismo all’arredo urbano. Questo risorse – ha aggiunto Lori – si aggiungono ad altri filoni di finanziamento a favore della montagna a testimoniare che per la Regione l’Appennino rappresenta una priorità. Con il Governo – ha aggiunto – stiamo discutendo sulla destinazione dei fondi del Recovery fund che devono rappresentare una opportunità anche per la montagna», concetti ripresi da Tomei nell’evidenziare l’importanza di questi fondi per «contrastare il fenomeno dello spopolamento attraverso il sostegno alle imprese e al commercio per creare opportunità di lavoro, l’estensione della banda larga e il potenziamento dei servizi».

Nel corso della discussione si è parlato dei criteri di assegnazione dei fondi che dovranno tenere conto soprattutto  delle condizioni sociali ed economiche dei territori.

I rappresentanti dei Comuni, tra cui Daniele Iseppi, vice sindaco di Pavullo, hanno apprezzato lo sforzo della Regione con Alessio Nizzi, sindaco di Fiumalbo, che ha parlato di un «cambio di passo nei confronti della montagna»; giudizi positivi sui fondi sono arrivati anche da Corrado Ferroni, sindaco di Fiumalbo, che ha posto il tema del futuro delle Province, e da Giovanni Battista Pasini, sindaco di Lama Mocogno, che ha evidenziato la necessità della collaborazione tra i Comuni; Matteo Deluca, sindaco di Montese, ha parlato della necessità di migliorare le connessioni digitali; per il sindaco di Guiglia Iacopo lagazzi occorre investire sulla rigenerazione urbana, mentre Gianfranco Tanari, sindaco di Zocca, ha evidenziato il tema del sostegno al commercio penalizzato dall’ emergenza sanitaria.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto