Andrea Galli interviene sul rapporto tra Società Autostrade e amministrazioni modenesi.

Condividi su i tuoi canali:

None

‘Azioni Autobrennero, la Provincia incassa i dividendi e il Comune rimpiange la scellerata vendita voluta da Barbolini’

 

Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli interviene sul rapporto tra Società Autostrade e amministrazioni modenesi. ‘Nel 2002 il Comune vendette sbagliando 53mila azioni, oggi Muzzarelli potrebbe almeno pretendere che le promesse di allora, come la valorizzazione da parte di Autobrennero delle eccellenze modenesi, vengano rispettate’

“Oggi Muzzarelli nelle vesti di presidente della Provincia di Modena festeggia la possibilità di incassare 1,5 milioni dai dividendi delle azioni Autobrennero, peccato che sempre Muzzarelli non possa godere di questo vantaggio nel suo ruolo di sindaco di Modena per la scelta scellerata del suo predecessore, Giuliano Barbolini, di vendere nel 2002 un pacchetto simile di azioni””. Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli interviene sull’annuncio di ieri di viale Martiri relativo agli incassi provenienti dalle 65mila azioni Autobrennero (4,24%) di proprietà della Provincia di Modena.

“”Da anni Autobrennero spa distribuisce importanti dividendi ai suoi soci, un tesoretto del quale il Comune di Modena, amministrato sempre dal centrosinistra, si è colpevolmente liberato – continua Galli -. In questi 16 anni il Comune avrebbe incassato tramite i dividendi i 26 milioni pagati da Autobrennero per la vendita di quelle 53mila azioni e ora avrebbe ancora quel patrimonio. Purtroppo Muzzarelli non può sanare gli errori fatti dal suo partito in passato, ma oggi può ancora pretendere che i patti siglati con quella cessione tra Comune di Modena e Autobrennero vengano pienamente rispettati. L’accordo di vendita del 2002 infatti prevedeva una serie di impegni. Società Autostrade si sarebbe dovuta impegnare non solo a operare per favorire la realizzazione della bretella Campogalliano-Sassuolo, ma ad esempio fino al 2038 avrebbe dovuto predisporre su tutte le aree di servizio di sua competenza un progetto di promozione e valorizzazione delle risorse culturali, storico-paesaggistiche ed enogastronomiche modenesi. Mi pare – chiude il capogruppo di Forza Italia in Regione – che entrambe queste promesse siano rimaste sulla carta. La verità è che il Comune di Modena negli anni ha venduto gli strumenti che oggi ci permetterebbero di aiutare le tante famiglie e le aziende in difficoltà: penso alle azioni di Autobrennero, ma anche alle azioni Hera con le quali solo nel 2015 Muzzarelli ha fatto cassa per quasi 12 milioni di euro. A suo tempo dissi dai banchi del Consiglio comunale che l’allora sindaco Barbolini aveva venduto l’argenteria di famiglia e che stava tagliando il suo albero da frutta per ricavare legna da bruciare una tantum. Oggi confermo più che mai quella critica””.

 

 

Gruppo Forza Italia

Regione Emilia-Romagna – Assemblea Legislativa

Tel. 051.527.5199 – 5571 – 5457

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione