Anche le parole possono uccidere, ma il cappio è più sicuro.

Condividi su i tuoi canali:

Mi chiedo, a proposito di parole, in quali funambolismi verbali si esibiranno... i sostenitori innamorati dell'Islam, che ci indottrinano quotidianamente sulla civiltà e sulla pace che da esso promanano,  per giustificare la barbarie di una sentenza grottesca e incomprensibile, quella che ha permesso  che venisse assassinata, e non certo giustiziata, Reyhaneh Jabbari

Patrocinata dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica, ha preso il via una massiccia campagna di sensibilizzazione,  su Avvenire, Famiglia Cristiana e sui 190 settimanali diocesani d’Italia, edizioni cartacee e digitali, oltre che in  locandine in un circuito di diecimila fra  parrocchie, oratori, scuole. Il tema è la lotta alla discriminazione che avviene anche attraverso le parole, parole come  “”negro, terrorista, ladra e ciccione””  veri proiettili, come appare nell’immagine, che possono uccidere e che per questo devono essere bandite. “Anche le parole possono uccidere. No alla discriminazione. L’altro è come me”  è l’illuminante  didascalia.

Mi chiedo, a proposito di parole, in quali funambolismi verbali si esibiranno… i sostenitori innamorati dell’Islam, che ci indottrinano quotidianamente sulla civiltà e sulla pace che da esso promanano,  per giustificare la barbarie di una sentenza grottesca e incomprensibile, quella che ha permesso  che venisse assassinata, e non certo giustiziata, una ragazza di appena 26 anni. Guardare il suo viso, precocemente invecchiato, i suoi begli occhi scuri,  opachi e ormai senza speranza,  fa stringere il cuore. Potrebbe essere figlia della maggioranza di noi, che leggiamo e scriviamo… Indifesa e debole, all’apparenza, ha dimostrato più forza lei, non ritrattando le accuse, di tutti i suoi aguzzini messi insieme. Compreso quel figlio…di tanto padre, che ha avuto il “”privilegio”” di togliere lo sgabello su cui Reyhaneh Jabbari, con il cappio al collo, andava incontro alla morte.

 

In questo numero :
Virus

“”Dedicato alla sinistra buonista: non si nasce razzisti! Lo si diventa quando i cittadini adempiono i propri doveri e vedono calpestati i propri diritti. “”

di Massimo Nardi

 

P (o) D

I parlamentari PD hanno partecipato alla manifestazione in cui il segretario Susanna Camusso ha indetto lo sciopero generale contro i provvedimenti del governo PD di Renzi.

di Alex Scardina

 

Ricordo testimonianza su Titti Brugnoli

Titti Brugnoli, uomo poliedrico, unico ed irripetibile, innamorato del “Club La Meridiana”, come  della sua famiglia. Assiduo lettore del nostro periodico online                    

di Roberto Armenia

 

Eterologa   

La Magistratura con delle sentenze, alcune della Corte Costituzionale, altre dei tribunali, ha stravolto la legge consentendo l’eterologa in barba alla sovranità popolare che nelle democrazie parlamentari si esercita attraverso il Parlamento.

del Sen. Paolo Danieli

 

“”Berlusconi : sì a unioni gay e cittadinanza  dopo ciclo scolastico”” Mossa elettorale o cambio di rotta?

Enorme clamore ha suscitato l’ex cavaliere nelle sue più recenti dichiarazioni, una vera e propria  inversione a “”U”” su alcune tematiche, fondamentali nel suo programma…Per la rubrica Opinioni a confronto. Alberto Venturi e Gianni Galeotti trattano questo tema.

 

Auguro a tutti buona settimana e buona lettura del n. 440-103

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...