Amici della Musica di Modena-Domenica 18 febbraio alle ore 17:00 alla Galleria Civica di Modena si terrà un nuovo appuntamento dei Concerti d’Oggi

Condividi su i tuoi canali:

None

Domenica 18 febbraio alle ore 17:00 alla Galleria Civica di Modena si terrà un nuovo appuntamento dei Concerti d’Oggi, la rassegna curata dagli Amici della Musica di Modena che abbraccia musiche di ogni epoca e stile con uno sguardo e un approccio “contemporanei”.

L’occasione è speciale: con questo concerto prende infatti il via un progetto che gli AdM dedicano al cinquantenario del ’68 e che proseguirà durante questa stagione e all’inizio della prossima. Protagonista del concerto modenese sarà il pianista Fabrizio Ottaviucci, uno dei migliori interpreti del repertorio “contemporaneo”, ospite dei festival di maggior prestigio nell’ambito della nuova musica e collaboratore dei più grandi compositori della scena attuale: dopo essersi brillantemente diplomato presso il Conservatorio di Pesaro, ha tenuto centinaia di concerti nelle maggiori città italiane e tedesche e tournée in Spagna, Inghilterra, Polonia, Austria, Svizzera, Usa, Canada, Messico, India e Corea del Sud. Ha realizzato produzioni discografiche con le etichette Wergo e Stradivarius, ha eseguito prime assolute di Giacinto Scelsi, Terry Riley, Stefano Scodanibbio e Fabrizio De Rossi Re; sue esecuzioni sono state trasmesse da canali radiofonici nazionali (Rai Radio 3) e internazionali.

Il programma del concerto propone istanze e contenuti emersi proprio con le avanguardie degli anni ’60; si inizia con il brano “Treatise” dell’inglese Cornelius Cardew, uno degli esempi più famosi di indeterminatezza musicale: la partitura grafica infatti evita sistematicamente qualsiasi notazione musicale convenzionale e lo spartito si compone così di linee, simboli e numerose forme geometriche e astratte, senza specificazioni riguardanti il numero degli esecutori, le tipologie di strumenti da usare, le durate o qualsiasi riferimento temporale. La partitura prende così vita in forma diversa a ogni nuova esecuzione, demandando quasi tutte le scelte all’interprete e alla sua capacità improvvisativa. Proprio a Cardew è dedicato il secondo brano, “For Cornelius”, del compositore Alvin Curran, il cui stile è caratterizzato da turbinosi accordi che creano ritmi e risonanze sorprendenti, quasi da organo a canne; il concerto si chiuderà quindi con i Cinque Incantesimi di Giacinto Scelsi e con i due Keyboard Studies per pianoforte e nastro magnetico di Terry Riley, ben rappresentativi dei procedimenti minimalisti sviluppati dal musicista statunitense.

Come tutti i concerti della rassegna, l’ingresso è gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

In occasione del concerto si terrà il finissage della mostra “Cesare Leonardi. L’architettura della vita”, organizzata dalla Galleria Civica di Modena; l’appuntamento gode del contributo finanziario del Comune di Modena, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e della Regione Emilia Romagna.

L’Associazione Amici della Musica di Modena opera senza fini di lucro. Sostegno economico proviene dai contributi di Enti Pubblici e Privati e dalle quote di adesione dei Soci. Tutte le informazioni su contenuti artistici, aspetti organizzativi, modalità di sostegno e di adesione alle attività degli Amici della Musica di Modena sono disponibili all’ingresso della sala.

Per informazioni: tel 3296336877.

www.amicidellamusicamodena.it, info@amicidellamusicamodena.it

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche