Ambiente Modena. Pelloni (Lega): “Interventi strutturali sul Percorso Natura del Panaro danneggiato dalle piene”

Condividi su i tuoi canali:

None
 
 

Interpellanza di Pelloni (Lega) che chiede che cosa sia stato fatto nel tratto che costeggia Vignola. L’assessore Priolo: “Sono in corso, e alcuni sono stati realizzati, interventi strutturali grazie a 600mila euro del decreto Proteggi Italia”

Ripristinare completamente il percorso Natura sulla sponda sinistra del fiume Panaro, nella zona di Vignola, nel modenese, danneggiato dalla piena del fiume nel mese di gennaio. Lo ha chiesto alla Giunta regionale il consigliere della LegaSimone Pelloni, in una interpellanza discussa in Assemblea a cui ha dato risposta l’assessore all’Ambiente, territorio e protezione civile, Irene Priolo, elencando alcuni interventi “significativi e strutturali” resi possibili dai 600mila euro provenienti dal decreto “Proteggi Italia”.

Pelloni ha sostenuto che quel tratto è stato danneggiato per 500 metri, a monte del ponte della Pedemontana. Una zona importante, in questo periodo di Covid, che ha funzionato come valvola di sfogo per chi praticava attività fisica e sportiva in un ambiente naturale d’effetto a pochi passi dai centri storici di Vignola, Savignano e Marano. “Servono interventi- ha affermato il leghista- attesi da anni, come la tratta Vignola-Marano rimasta bloccata per sei anni. Servono investimenti importanti, e non solo ghiaia poi dilavata da successive piene, perché chi più spende meno spende”.

Priolo ha spiegato che sono in corso alcuni interventi per ripristinare e consolidare le sponde. “L’Agenzia di protezione civile- ha ricordato l’assessore- agisce di concerto con la Provincia. A Vignola è stato programmato un intervento e un lungo tratto del percorso natura, che era interrotto, è stato ripristinato. Con il Comune è stata realizzata un’opera per la briglia a valle, vicino al ponte Muratori. Infine, a Spilamberto si sta ripristinando e consolidando la sponda, asportata dall’alluvione di novembre”.

Pelloni ha concluso dicendo che si farà “un nodo al fazzoletto, ma nel bilancio della Provincia di Modena non ci sono stanziamenti“.

(Gianfranco Salvatori)

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo