Ambiente Modena. Gibertoni (Misto): escludere la discarica di Finale Emilia dal piano regionale rifiuti

Condividi su i tuoi canali:

None

Dettagliata interrogazione della consigliera, che rilancia preoccupazioni per una situazione che è anche oggetto di strascichi in sede giudiziaria
 

Escludere dal Piano Regionale di gestione dei Rifiuti la previsione della discarica di Finale Emilia, in provincia di Modena.

A chiederlo, in un’interrogazione, è Giulia Gibertoni (Gruppo Misto), che ricorda come “”sebbene la vicenda della discarica di Finale Emilia sia, a tutt’oggi, sub iudice, essa entra pienamente nelle previsioni della proposta di Piano Regionale di gestione dei Rifiuti e per la Bonifica delle aree inquinate 2022-2027 (PRRB). A pag. 153 della Relazione Generale, infatti, si legge: “La discarica di Finale Emilia (MO), invece, seppur autorizzata, ad oggi non è operativa in quanto pendono ricorsi in sede giurisdizionale. Tale discarica viene pertanto indicata nelle tabelle relative al sistema impiantistico, ma sarà considerata all’interno dei flussi solo all’esito delle situazioni sopra delineate.” e la si prevede nelle Tabelle 8-1 (“Il sistema impiantistico per il trattamento dei rifiuti indifferenziati previsto al 2022”), 8-4 (“Il sistema impiantistico per il trattamento dei rifiuti indifferenziati previsto al 2024”) e 8-7 (“Il sistema impiantistico per il trattamento dei rifiuti indifferenziati previsto al 2026”, nonché nella Tabella 8-13 (“Discariche utili ai fini della pianificazione 2022-2027”). La vicenda giudiziaria della discarica di Finale Emilia è giunta, il 22 dicembre scorso, alla seconda udienza preliminare del procedimento penale e riguarda il possibile inquinamento ambientale della parte di discarica denominata Feronia 0, cioè la vecchia discarica comunale””.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’amministrazione regionale “”se non ritenga doveroso, anche nelle more del giudizio penale instauratosi, in cui si ipotizza l’inquinamento doloso dell’area, l’esclusione, in sede di definitiva approvazione, della previsione della discarica di Finale Emilia dal Piano Regionale di gestione dei Rifiuti e per la Bonifica delle aree inquinate 2022- 2027 (PRRB)””.

(Luca Molinari)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria