Alla Fiera Campionaria è di casa il design artigianale Made in Modena

Condividi su i tuoi canali:

Per i piccoli un laboratorio per costruire uno spaventapasseri. Al Radio Stella Village Mirko Casadei, figlio del re del liscio Raoul.

Modena, 26 aprile 2024. 

Alla Fiera Campionaria di Modena è di casa anche il design artigianale Made in Modena grazie alla partecipazione di un gruppo di imprenditori del territorio in grado di offrire soluzioni esclusive ed originali per l’abitare. Art Design, questo il nome che identifica il gruppo di diciassette artigiani, tutti modenesi, che hanno scelto di creare un laboratorio di artigianato artistico, un sistema produttivo che opera nell’ambito della ristrutturazione e progettazione di interni ed esterni.

Il risultato di questa sinergia che vede affiancarsi l’esperto di progettazione, il fotografo, l’arredatore, il designer di oggetti per il giardino, può essere apprezzato a pieno visitando l’area dedicata alla casa, all’interno dell’85° Fiera Campionaria di Modena in corso al quartiere espositivo di Viale Virgilio sino a domenica 28 aprile. Il mix di forme di creatività, tra loro anche molto differenti, porta a risultati decisamente sorprendenti e inaspettati che, spesso, rimandano a simboli iconici della città di Modena, come nel caso della carta da parati personalizzata con una foto in bianco e nero del duomo di Modena e della Ghirlandina. “Nel nostro lavoro ci sono le radici di un artigianato artistico che per anni ha dato linfa al sistema produttivo locale. Dopo anni di standardizzazione di tutti i prodotti, anche nel mondo dell’abitare c’è sempre più voglia di avere un oggetto che sia unico e vicino alla propria personalità. Insieme con Art Design ci stiamo riuscendo e le persone mostrano di apprezzare questa formula”, sottolinea Luca Galantini, artigiano e coordinatore del gruppo.

Ricchissima anche domani, 27 aprile, la proposta di talk e momenti di spettacolo. A Modena Motor Gallery – la Passione, alle ore 11.00 Ettore Tazzioli intervisterà Jean Marc Borel, ex dirigente Bugatti, e Afro Gibellini, uno dei maestri carrozzieri modenesi che hanno fatto la storia dell’auto in Italia e nel mondo. Dalle 11.00 alle 13.00 si terranno i Laboratori di degustazione di prodotti tipici del territorio. Nel pomeriggio nell’area sport si potrà assistere alla premiazione degli atleti medagliati alla European Cup 2024. Per i più piccoli la Fattoria didattica Bosco della Saliceta propone un laboratorio di costruzione di uno spaventapasseri. Alle 16.00 al Radio Stella Village, nell’ambito di ‘Pagine di musica in ristretto di cappone’, Andrea Barbi intervisterà Mirko Casadei e presenteranno insieme il libro “Il figlio del re”.

Per gli amanti della tradizione da non perdere le premiazioni del “Palio della Ghirlandina” gara di qualità tra aceti balsamici della tradizione familiare, a cui si affiancano le premiazioni dei concorsi fotografici “Scatti balsamici” e “Manifesto 19° Palio della Ghirlandina”. Aggiornamenti sulle proposte e sul programma si possono trovare sul sito della manifestazione www.fieradimodena.com

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria