Alfabet Crise

Condividi su i tuoi canali:

Il prof. Graziano Pini ci illustra questo “oggetto misterioso” . Si tratta in realtà di una interessante proposta

Allora professore che cosa ci sta proponendo di concreto con questa idea?

 

Si tratta di una Task Force di docenti universitari che volontariamente e gratuitamente tengono conferenze a ripetizione nelle scuole superiori, coinvolgendo tutte le classi degli istituti che non svolgono già un programma di materie economiche.

Questa è l’idea che vogliamo proporre per risolvere un problema che ricorre ogni volta che si manifesta un crack finanziario o una feroce crisi economica che ci coinvolge.

 

Come mai questa esigenza di cultura economica da diffondere ?

 

La scarsa cultura economica delle famiglie e la mancanza di razionalità nella spesa anche da parte dei giovani sono in questi giorni riportate come le cause di certi atteggiamenti avventati ed emotivi che aggravano fatti negativi internazionali.

Un recente sondaggio di Ispo rileva che quasi il 50% dei giovani non sa nulla di “denaro, investimenti, risparmi”, si ritrova spesso “in bolletta” e spenderebbe tutto se ne avesse di più; mentre il 50% dei genitori ammette che in famiglia di queste cose non si parla.

Tutti concordano che sia la scuola il luogo ideale dove sviluppare quel minimo di conoscenze anche in questo campo che serva allo scopo.

 

Concretamente questa proposta come si applica nella realtà?

.

A Modena può partire già da questo anno scolastico-accademico un percorso di veloce alfabetizzazione in tema di economia creando quelle sinergie tra scuola media superiore ed università che ancora oggi non esistono.

Due conferenza in ogni istituto tenute da docenti di materie economiche tipiche del primo anno di università alle quali i presidi rendano obbligatoria la frequenza di tutte le classi dove questo non avviene già normalmente.

 

Sarebbero in ogni caso lezioni di contenuti mirati e specifici…

 

Gli argomenti da trattare potrebbero essere quelli più elementari e ricorrenti ed utili: dalle forme di investimento del risparmio agli elementi che caratterizzano i sistemi economici contemporanei, dalla spiegazione dell’inflazione al rischio d’impresa, dalle scelte tra pubblico e privato in economia ai vincoli e vantaggi dell’Unione Europea.

 

E’ ottimista sul gradimento che otterrete?

 

Il Crise scriverà in questi giorni una lettera ai Presidi sollecitandoli a fare richiesta alle Facoltà e in particolare ai docenti del primo anno, ma dichiarando anche da subito la propria disponibilità per i primi appuntamenti presso gli istituti superiori della città

[ratings]

Ultimi articoli

I nostri social

Articoli popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

BORGO DEI NONNI

A Lama di Reno il progetto lungimirante per un borgo “speciale” Ilcapogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi ha presentato alla Presidente dell’Assemblea

“CALICI DI STELLE”

LUNEDÌ 8 AGOSTO RITORNA IN CENTRO STORICO A CASTELVETRO “CALICI DI STELLE” CON VINO, CIBO E MUSICA. MERCOLEDÌ 10 A LEVIZZANO OSSERVAZIONI DELLA VOLTA CELESTE

I tartufi alle Salse di Nirano

Alla Riserva di Nirano la sede dell’Associazione Tartufai di Modena che collabora nella manutenzione e pulizia dell’area protetta. Pochi forse sanno che sulle pendici dei