Al via le due settimane di presenza a Expo: Castelfranco all’interno del progetto “Modena. Dove tutto diventa arte” presenta le sue eccellenze

Condividi su i tuoi canali:

None

Al via le due settimane di presenza a Expo: Castelfranco all’interno del progetto “Modena. Dove tutto diventa arte” presenta le sue eccellenze

 

Vetrina della città e del territorio, tra cultura, enogastronomia, economia e turismo, a Milano da sabato 17 ottobre alla fine della manifestazione, nella piazzetta della Regione Emilia-Romagna, a due passi dal Padiglione Italia 

 

Da  sabato 17 ottobre e fino alla conclusione della manifestazione,  anche Castelfranco Emilia sarà presente a Expo, nella piazzetta della Regione Emilia-Romagna, a due passi dal Padiglione Italia e dall’Albero della Vita, con una vera e propria vetrina delle eccellenze nell’ambito del progetto che promuove nel suo complesso il territorio di Modena.

All’insegna dello slogan “”Modena, dove tutto diventa arte””, infatti, è stato realizzato un progetto unico per il territorio: un allestimento ideato per attirare l’attenzione dei visitatori sarà lo scenario per una decina di attività di animazione e performance che tutti i giorni, 24 volte al giorno per due settimane, proporranno degustazioni e opportunità di approfondimento sui prodotti tipici modenesi, a partire dall’aceto balsamico fino ad arrivare al Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia, ma anche sulle realtà di interesse turistico: dal sito Unesco di Duomo, Ghirlandina e piazza Grande al Palazzo dei Pio di Carpi, dal Castello di Vignola all’Appennino, fino alla “terra di motori”, al bel canto, alla moda. L’iniziativa, che vede impegnato il Comune di Castelfranco Emilia insieme ad altri enti locali (Modena in qualità di capofila, Carpi, Fanano), al Consorzio Tutela Aceto balsamico di Modena, a Confindustria Modena e alla Fondazione di Vignola, nasce dall’alleanza tra i progetti modenesi che sono stati selezionati dalla Regione nell’ambito del progetto “Modena. Dove tutto diventa arte”.

 

La chiave della presenza di Modena a Expo, con lo slogan declinato anche in inglese (“”Where everything becomes art”), sarà quindi quella della collaborazione che, salvaguardando le singole identità, punta alla promozione di Modena attraverso la valorizzazione del gusto e della cultura del cibo, delle produzioni tipiche, di qualità e sostenibili, ma anche del lavoro e delle tecnologie della filiera agroalimentare, così come del sistema della moda o della terra dei motori, del bel canto e dell’arte.

 

Due settimane, quindi, all’insegna delle eccellenze modenesi, con un programma di animazioni per tutti i 14 giorni, complessivamente oltre 350 iniziative, e alcune giornate dedicate alle singole realtà e ai partners che hanno partecipato al progetto.

“La giornata dedicata al Comune di Castelfranco Emilia, dopo l’inaugurazione dello spazio alla presenza di tutti i promotori sabato 17 ottobre, sarà sabato 24 ottobre”,spiega Giovanni Gargano, assessore alla Promozione Territoriale e Turismo del Comune di Castelfranco Emilia, “In quella giornata, i visitatori di Expo saranno coinvolti nelle attività di animazione in cui il protagonista indiscusso sarà il Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia insieme alla sapienza delle sue sfogline che avrà l’opportunità di essere conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo. L’obiettivo è quello di proporre cioè un’operazione globale di promozione del territorio che possa essere un investimento di sistema per una promozione coordinata delle nostre eccellenze, culturali e turistiche, del “saper fare” della cultura modenese”.

 

 

 

 

Gian Paolo Maini

Addetto stampa Castelfranco Emilia

338.2640620

 

 
 
 
Messaggi – Contatti – Calendario – Opzioni – PEC webmail – Logout

Copyright © 2014 – Aruba S.p.A. – tutti i diritti riservati

 
 
 
 
 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex