“”AGGREGAZIONE COOPERATIVE: IL COMUNE IPOTECA BLOCCHI DI CONTROLLO DELLA SOCIETA'””

Condividi su i tuoi canali:

None

 

“”Diritti di superficie fino 2048 per un corrispettivo di appena 99mila euro: quanto previsto dalla delibera del Comune di Modena di integrazione dei diritti di superficie a Spazio Coop, che riunisce 12 polisportive e Sport Village 161, è quantomeno ridicolo. Parliamo di fatto di una spesa di pochi millesimi a metro quadrato, tanto valeva concedere lo spazio gratuitamente. Il punto è che in questo modo si garantisce un contributo pubblico agli amici della amministrazione comunale, a coloro che negli anni hanno sempre rappresentato la cinghia di trasmissione tra il mondo della socialità e il Comune””. 

Così il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale Andrea Galli, interviene sulla delibera presentata giovedì dall’assessore Guerzoni. 

“”Forza Italia si è astenuta per rispetto di quei soci che vedono in quel mondo un punto importante di ritrovo e socialità, ma con questa decisione l’amministrazione rompe definitivamente il patto in essere – continua Galli -. L’aggregazione delle polisportive ricorda i casi delle Farmacie comunali, dell’Autobrennero ma anche le nomine dei direttori sanitari, è un modo per ipotecare blocchi di controllo della società. La strada più corretta sarebbe stata quella di creare una fondazione, ma si è deciso di creare e mantenere un centro di consenso cooperativo che usufruisce di evidenti vantaggi senza peraltro restituire nulla in termini di vantaggi per l’utenza rispetto a esercizi privati””.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione