“”AGGREGAZIONE COOPERATIVE: IL COMUNE IPOTECA BLOCCHI DI CONTROLLO DELLA SOCIETA'””

Condividi su i tuoi canali:

None

 

“”Diritti di superficie fino 2048 per un corrispettivo di appena 99mila euro: quanto previsto dalla delibera del Comune di Modena di integrazione dei diritti di superficie a Spazio Coop, che riunisce 12 polisportive e Sport Village 161, è quantomeno ridicolo. Parliamo di fatto di una spesa di pochi millesimi a metro quadrato, tanto valeva concedere lo spazio gratuitamente. Il punto è che in questo modo si garantisce un contributo pubblico agli amici della amministrazione comunale, a coloro che negli anni hanno sempre rappresentato la cinghia di trasmissione tra il mondo della socialità e il Comune””. 

Così il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale Andrea Galli, interviene sulla delibera presentata giovedì dall’assessore Guerzoni. 

“”Forza Italia si è astenuta per rispetto di quei soci che vedono in quel mondo un punto importante di ritrovo e socialità, ma con questa decisione l’amministrazione rompe definitivamente il patto in essere – continua Galli -. L’aggregazione delle polisportive ricorda i casi delle Farmacie comunali, dell’Autobrennero ma anche le nomine dei direttori sanitari, è un modo per ipotecare blocchi di controllo della società. La strada più corretta sarebbe stata quella di creare una fondazione, ma si è deciso di creare e mantenere un centro di consenso cooperativo che usufruisce di evidenti vantaggi senza peraltro restituire nulla in termini di vantaggi per l’utenza rispetto a esercizi privati””.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ad onta dell’art. 21

“Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.”  Diciamo quasi  tutti…dato che  una

La corona di Maria Beatrice d’Este

Nel corso di una solenne cerimonia, la presentazione all’all’ambasciatore di Polonia della corona di Mary of Modena, moglie di re Giacomo II, ultima regina cattolica