ADINOLFI: EUTANASIA, DA SPERANZA PAROLE GRAVI

Condividi su i tuoi canali:

None

 

“Non si possono ammazzare le persone senza una legge”

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, risponde al ministro della Salute Roberto Speranza che in una lettera a un quotidiano si è detto favorevole alla pratica del suicidio assistito anche sul territorio italiano: “Dal ministro Speranza arrivano parole gravi che annunciano di voler mettere in atto soppressioni di esseri umani sul territorio italiano, pur riconoscendo l’assenza di un quadro normativo.

Speranza vuole scaricare l’onere della tragica decisione senza ritorno sulle ASL, ma questo sarebbe un comportamento politicamente ed eticamente irresponsabile.

Il Popolo della Famiglia presidierà il territorio affinché nessun omicidio, mascherato da suicidio assistito o da eutanasia, sia perpetrato sul territorio nazionale prima che il Parlamento si pronunci sul tema.

Le cruciali questioni bioetiche non si risolvono per sentenza ma con decisioni chiare assunte dal popolo italiano attraverso i suoi legittimi rappresentanti. Ogni altra scorciatoia sarebbe un sopruso grave rispetto al principio chiave dell’ordinamento giuridico italiano che vede nella vita umana un bene indisponibile”.Grazia Ruini coordinatrice Emilia Romagna del Popolo della Famiglia

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

DA OGGI LE NUOVE MISURE ANTISMOG

Entrano in vigore anche a Sassuolo, come nelle restanti realtà appartenenti al Pair 2030, le nuove misure per la gestione della qualità dell’aria. Lo stabilisce

Storia dellaDemocrazia Cristiana

Presentazione del libro11 Marzo 2024ore 18.00     Carissime, carissimila Democrazia Cristiana è stata un partito attraversato da diverse fasi storiche che ne hanno caratterizzato l’attività