Addio a Gerardo Beneyton, amico dell’Emilia e dell’Appennino. A lui il Primo tricolore

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

REGGIO EMILIA (7 giugno 2019) – Corre per le “carraie” d’Italia, nel mondo rurale e non solo, la notizia della scomparsa di Gerardo Beneyton, presidente del Centro internazionale per la salvaguardia dei formaggi di montagna, Caseus Montanus, e ideatore delle Olimpiadi internazionali dei Formaggi di Montagna e del concorso Formaggi d’Autore “Grolla d’Oro”.
“Ci stringiamo nel dolore alla moglie di Gerardo, Silvana, perché l’Emilia e l’Appennino a lui era a lui molto legato – commenta Gabriele Arlotti, presidente del Consorzio Conva ricordando l’amico –. Beneyton intervenne, infatti, 10 anni fa esatti alle iniziative attuate dall’allora Comunità Montana per la celebrazione degli 850 anni del formadio con la pergamena di Marola. Ma cinque anni prima aveva tenuto a battesimo lo Scarpazzone in forma, a Carpineti, mentre nel 2014 aveva ricevuto, per la sua attività il Primo Tricolore dalla Municipalità di Reggio Emilia. Nel 2002, a Bibbiano, partecipava con numerose autorità alla posa della targa per la Grolla d’Oro ‘Miglior Formaggio d’Italia – dinnanzi al municipio”.
“Solo lo scorso settembre salutavamo Erio Bertani, presidente della Latteria di Tabiano che col suo Parmigiano Reggiano, nel 2001, otteneva il premio come miglior formaggio d’Italia al concorso Formaggi d’Autore. E’ proprio ai suoi concorsi avviati da Beneyton – ricorda Ivano Pavesi, presidente emerito del Conva – ottenne i primi 37 riconoscimenti dei caseifici di Reggio, Modena, Parma e Bologna con la Nazionale del Parmigiano Reggiano, che da lì si avviò alle platee internazionali”.
“E’ una notizia triste per chi crede che, anche attraverso i formaggi, si possa fare economia, cultura e tutela dei territori”, aggiunge Umberto Beltrami, presidente del Consorzio Bibbiano la Culla. Consapevole del valore dei formaggi per il territorio sempre Beneyton caldeggiò la candidatura di Castelnovo Monti per l’organizzazione delle Olimpiadi dei Formaggi di Montagna, nel 2013”. 
Gerardo, che era giornalista pubblicista, direttore del periodico di informazione Milieu rural e fondatore di Coopagrival, lascia l’amata moglie Silvana e numerosi amici. I funerali, cui parteciperà anche una delegazione emiliana, sabato 8 maggio alle 15 nella chiesa parrocchiale di Quart (Aosta).
 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto

“Cavalleria Rusticana”

Sabato 2 luglio alle 21:30 presso il Piazzale della Rosa di Sassuolo si terrà una esecuzione integrale in forma di concerto dell’opera di Pietro Mascagni “Cavalleria Rusticana”; il prestigioso appuntamento