A MIRANDOLA DAL 28 APRILE AL 1° MAGGIO LA RASSEGNA “UN CIRCO CONTEMPORANEO ALL’ANTICA” PRESENTATA DA CIRCO EL GRITO 

Condividi su i tuoi canali:

Quattro spettacoli di altrettante Compagnie – “Uomo Calamita” di Circo El Grito, “Happiness” di Compagnia Rasoterra, “El Aletreo” di Humberto Kalambres, “Officina Oceanografica Sentimentale” di Compagnia Samovar – in scena presso lo Chapiteau, l’Arena e la Roulotteatro allestiti nella zona della ex stazione autobus in via Circonvallazione. Presente anche un’area ristoro con i food trucks. Biglietti in vendita da lunedì prossimo 17 aprile 

15 aprile 2023 – Quattro giorni di fantasia e suggestioni: dal 28 aprile all’1 maggio arriva a Mirandola (MO) la rassegna “Un circo contemporaneo all’antica” a firma Circo El Grito. Gli spettacoli – quattro per altrettante compagnie – si alterneranno nei quattro giorni ad orari diversi, e andranno in scena presso lo Chapiteau, l’Arena adiacente e la Roulotteatro allestiti nella zona della ex stazione degli autobus, con ingresso da via Circonvallazione. Possibilità di ristoro per gli spettatori nell’area dedicata ai food trucks. 

I direttori artistici di Circo El Grito, Fabiana Ruiz Diaz e Giacomo Costantini sono i fondatori non solo della compagnia ma anche del SIC (Stabile di Innovazione Circense, il centro internazionale di produzione multidisciplinare dedicato al circo contemporaneo) premiato dalla Commissione ministeriale circhi con il punteggio più alto nella qualità artistica, presenta al pubblico una rilettura del circo attraverso una sezione di programmazione e di produzione in cui i principali protagonisti di questa antichissima arte mostrano la loro poetica, frutto della sperimentazione fra linguaggi diversi, come danza, teatro, musica e letteratura. Una nuova forma di spettacolo multidisciplinare, propulsore inesauribile della sperimentazione, come gli spettacoli di Circo El Grito hanno dimostrato in oltre 15 anni di attività e per i quali è stato il primo circo contemporaneo ad essere riconosciuto dal Ministero Italiano della Cultura (2015) e dalla Regione Marche (2016). I suoi fondatori, Fabiana Ruiz Diaz e Giacomo Costantini, sono considerati dalla stampa i pionieri del circo contemporaneo in Italia: La compagnia che ridisegna i confini fra le arti (Il Corriere della Sera – 15/12/22). 

A Mirandola nello chapiteau va in scena – dal 28 al 30 aprile alle ore 21 e lunedì 1° maggio alle ore 18 – Uomo Calamita di Circo El Grito, uno degli spettacoli di punta della compagnia, in cui si intersecano musica, circo, illusionismo e letteratura (sul palco Giacomo Costantini, lo scrittore Wu Ming 2 e il musicista Fabrizio “Cirro” Baioni). Di lato al tendone un’arena a cielo aperto, con gradinate che ospitano 190 persone, dove vengono presentati alle ore 18 la Compagnia Rasoterra con lo spettacolo Happiness (28 aprile) e Humberto Kalambres con il suo El Aletreo (29 e 30 aprile). E poi un progetto speciale nello scrigno di una roulotte-teatro per uno spettacolo intimo di 15 minuti, dedicato solo a 7 spettatori alla volta, 4 repliche ogni giorno (dalle ore 17 alle ore 20), in cui la Compagnia Samovar presenta Officina Oceanografica Sentimentale (dal 28 al 30 aprile). 

GLI SPETTACOLI 

UOMO CALAMITA di Circo El Grito 

Lo spettacolo ideato da Giacomo Costantini e da Wu Ming 2 è un esperimento tra circo, letteratura, illusionismo e musica, un dialogo tra la costruzione del soggetto narrativo di un romanzo e la stesura drammaturgica di un’opera di circense. In scena l’Uomo Calamita, un supereroe con superpoteri magnetici ed equilibrismi mozzafiato con cui combatte l’assurdità della guerra magnetici. E se non bastassero i suoi virtuosismi in altezza a farvi tremare le budella, ci penserà Cirro che sulla batteria sfoga la sua rabbia da quando i nazisti gli hanno ammazzato il fratello. Wu Ming 2 non solo racconta la loro storia ma ne prende parte, cimentandosi in un esercizio dalla cui riuscita dipende la vita dell’Uomo Calamita.  

Scritto e diretto da: Giacomo Costantini
Con: Uomo Calamita, Wu Ming 2, Cirro
Testo e libro originale: Wu Ming 2
Musiche: Fabrizio “Cirro” Baioni 

Durata 60’ 

Consigliato dai 6 anni 

HAPPINESS di Compagnia Rasoterra 

Con Happiness la compagnia Rasoterra ci regala una riflessione sulla felicità. Si può rincorrere la felicità tutta la vita senza mai raggiungerla, ma forse è dietro l’angolo.​ Come trovare l’equilibrio fra l’accontentarsi di ciò che si ha e il perseguire i propri sogni? Questo spettacolo porta un momento di leggerezza ma vuole anche far riflettere sul come divertirsi nella vita!​​ 

Di e con: Alice Gaia Roma, Damiano Fumagalli 

Coproduzione: SIC 

Durata: 44’ 

Adatto a tutta la famiglia 

EL ALETREO di Humberto Kalambres 

Kalambres esplora nei libri le infinite possibilità̀ che scaturiscono dalla narrazione, mondi pieni di meraviglia e di gioco. L’immaginazione spicca il volo attraverso i testi e la musica, mentre assiste alla gioia di essere libera, portata via dal vento, senza la paura di essere ridicola e sorridente.  

Di e con: Humberto Jiménez Rios 

Coproduzione: SIC 

Durata: 40’ 

Adatto a tutta la famiglia 

OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE di Compagnia Samovar 

La Compagnia Samovar è un intreccio artistico di clown musicale, teatro comico-poetico e marchingegni. Con Officina Oceanografica Sentimentale propone uno spettacolo intimo di spatole, rotelle e onde solo per 7 viaggiatori nella roulotteatro, 15 minuti di apnea per capire com’è profondo il mare perché il pensiero come l’oceano non lo puoi bloccare. Tutti noi, da Ulisse a Noè fino ad Aylan, siamo passati attraverso l’acqua per cercare la vita. 

Di e con: Luca Salata 

Coproduzione: SIC 

Durata: 15’ 

Adatto a tutta la famiglia  

 

MIRANDOLA 

dal 28 aprile al 1° maggio 2023 

La programmazione si svolgerà nello chapiteau del Circo El Grito, nell’Arena adiacente e nella Roulotteatro 

venerdì 28 aprile 2023 

Ore 18 – Compagnia Rasoterra presenta HAPPINESS/Arena (durata 44’) 

 Ore 17 – 17,30 – 19,30 – 20 (4 repliche) – Samovar presenta OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE/ Roulotteatro (durata 15’, capienza 7 spettatori) 

Ore 21 – Circo El Grito presenta UOMO CALAMITA/Chapiteau (durata 60’) 

sabato 29 aprile 2023 

Ore 18 – Humberto Kalambres presenta EL ALETREO/Arena (durata 40’) 

 Ore 17 – 17,30 – 19,30 – 20 (4 repliche) – Samovar presenta OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE/ Roulotteatro (durata 15’, capienza 7 spettatori) 

Ore 21 – Circo El Grito presenta UOMO CALAMITA/Chapiteau (durata 60’) 

domenica 30 aprile 2023 

Ore 18 – Humberto Kalambres presenta EL ALETREO/Arena (durata 40’) 

 Ore 17 – 17,30 – 19,30 – 20 (4 repliche) – Samovar presenta OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE/ Roulotteatro (durata 15’, capienza 7 spettatori) 

Ore 21 – Circo El Grito presenta UOMO CALAMITA/Chapiteau (durata 60’) 

lunedì 1° maggio 2023 

Ore 18 – Circo El Grito presenta UOMO CALAMITA/Chapiteau (durata 60’) 

BIGLIETTI 

L’UOMO CALAMITA -CHAPITEAU- 

INTERO € 12    

RIDOTTO € 8 (per chi ha meno di 29 anni di età e per gli abbonati della stagione Teatrale 2022-2023) 

RIDOTTO €10 per chi acquista anche un biglietto per gli spettacoli dell’Arena (Happiness/El Aretreo)


 

HAPPINESS E EL ALETREO -ARENA- 

BIGLIETTO UNICO € 5 

OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE – ROULOTTEATRO- 

BIGLIETTO UNICO € 3 


ORARI BIGLIETTERIA 

Presso l’Aula Magna Rita Levi Montalcini, via 29 maggio, 4 

  • Da lunedì 17 aprile a mercoledì 26 aprile tutti i lunedì e mercoledì dalle ore 17.00 alle ore 19.00 

Presso il piazzale ex Stazione delle corriere in via Circonvallazione 

  • Da venerdì 28 aprile a domenica 30 aprile dalle ore 16,30 alle 21.00 
  • Lunedì 1° maggio dalle ore 17.00 

CONTATTI 

Info e prenotazioni 

  • Via mail:  mirandola@ater.emr.it 
  • On line: Vivaticket.com 
  • Whatsapp: 333.2455605 
  • Fb: aula magna rita levi montacini 
  • IG: aulamagna_montalcini_mirandola 

ATER FONDAZIONE – Ufficio Stampa  

Gianluigi Lanza  

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.