150.000 investiti nei Centri Estivi a Fiorano

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Per dare a tutte le famiglie la possibilità di usufruire di questo servizio educativo in sicurezza.

Iscritti oltre 300 bambini da 0 a 13 anni.

 

L’amministrazione comunale di Fiorano Modenese, nonostante le difficoltà legate alla pandemia ,ha investito anche quest’anno oltre 150.000 euro per dare a tutte le famiglie la possibilità di iscrivere i propri figli ai centri estivi da 0 a 13 anni.

Un grande sforzo è stato fatto per garantire la copertura per il periodo da giugno a settembre (eccetto dal 1° al 22 agosto), con orario giornaliero dalle 7:30 alle 18:30.

Sono state individuate quattro sedi distinte sul territorio per favorire il distanziamento e il rispetto delle normative anti-contagio. La maggior parte delle attività poi si svolgerà all’aperto, con anche gite ed escursioni.

Le famiglie fioranesi hanno apprezzato la disponibilità di questo importante servizio educativo: le iscrizioni per i centri estivi 3-13 anni sono state numerose, più di 265, in linea con quelle di anni pre-covid, con una media settimanale di 66 iscritti per l’infanzia e 87 iscritti per la primaria, e picchi di 100 frequentanti nelle settimane di giugno e luglio.

Per favorire ulteriormente le famiglie, l’amministrazione ha voluto mantenere le tariffe di frequenza settimanali contenute: 50 euro a settimana per i residenti e 60 euro per i non residenti. Inoltre il Comune ha aderito al “Progetto Conciliazione” della regione Emilia-Romagna, che quest’anno prevede contributi per nuclei famigliari con ISEE fino a 35.000 euro, una soglia più alta rispetto agli anni precedenti che dovrebbe portare un beneficio a più nuclei familiari. Le domande di contributo possono essere presentate tramite il sito del Comune dal 28 giugno al 30 settembre (è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale).

“L’ultimo anno scolastico ha costretto tutti –studenti, insegnanti, genitori ed amministratori- ad affrontare grandi sfide, tanti cambiamenti e innumerevoli difficoltà: ora che l’estate è alle porte, c’è tanta voglia di tornare quanto più vicini alla normalità e si inizia di nuovo a guardare con fiducia al futuro. – dichiara l’assessore alle Politiche educative Luca Busani – I centri estivi comunali, servizi essenziali per le famiglie lavoratrici, sono tornati a numeri in linea con l’epoca pre-covid: questo ha richiesto da parte nostra un importante sforzo, economico e organizzativo, per accogliere tutte le richieste e garantire al tempo stesso i massimi standard di sicurezza e qualitativi. Come ormai da tradizione, le attività proposte nei nostri centri estivi comunali avranno una forte impronta green e outdoor, in continuità con il percorso educativo avviato negli ultimi anni nelle nostre scuole.”

Il centro estivo 3-6 anni sarà aperto per sette settimane dal 1° al 30 luglio e dal 23 agosto al 3 settembre. Il centro estivo della scuola primaria e secondaria (solo per le classi 1° e 2°) è attivo per nove settimane, dal 14 giugno al 30 luglio e dal 23 agosto al 3 settembre.

Confermato anche per quattro settimane nel mese di luglio il centro estivo 0-3 anni per i bambini già frequentanti i nidi d’infanzia in corso d’anno, servizio apprezzato che ha raccolto l’adesione di 70 utenti. In questo caso, le famiglie beneficeranno delle riduzioni sulle tariffe di frequenza già decise dall’Amministrazione comunale nel corso dell’anno, che vanno dal 30% al 85% della retta deliberata a maggio 2021.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche