Nuovo progetto europeo per il FabLab Junior di Fiorano

Condividi su i tuoi canali:

Al via Simul per rafforzare le competenze digitali e ambientali nelle pluriclassi

Nuovo progetto europeo per il Fablab Junior del Comune di Fiorano Modenese. Il programma Erasmus ha infatti riconosciuto il sostegno a Simul (Stimulate Innovative MUltigrade Learning with STEAM Education), proposto dall’Associazione Lumen che sviluppa le attività della palestra digitale fioranese. Il progetto vede la partecipazione dell’Istituto “Francesco Berti” di Prignano, della scuola “Marcus Aurelius di Creaca” (Romania) e di due partner tecnici: Odpovědná společnos (Republica Ceca) e l’European Center of Entrepreneurship Competence & Excellence con sede in Austria.

Simul vuole intervenire a sostegno di insegnanti e alunni impegnati nelle pluriclassi per rafforzare le competenze STEM (science, technology, engineering and mathematics), sostenere la dimensione digitale e la sostenibilità ambientale. Le pluriclassi (o classe multietà) vedono alunni di età diversa impegnati all’interno di un’unica classe ma chiamati a un apprendimento di diversa complessità. La pluriclasse è una scelta sociale, economica e pedagogica presente a livello europeo in numerose realtà, principalmente nei contesti montani, rurali o a bassa densità di popolazione.

Per queste specifiche situazioni il progetto vuole ideare attività laboratoriali in grado di coinvolgere contemporaneamente alunni di differente età (6-10 anni) dando al contempo risposta alle esigenze curriculari. I laboratori proporranno anche contenuti trasversali di sviluppo digitale e consapevolezza ecologica.

Saranno inoltre realizzate linee guida per l’insegnamento delle STEM nelle pluriclassi con focus su metodologie (come place based education, cooperative learning e peer tutoring) e buone prassi. Per i docenti, quindi, un’occasione per ripensare diverse attività didattiche scientifiche in modo più fruttuoso e per imparare a progettare nuove attività laboratoriali.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo